fbpx

L’evoluzione della formazione medica. Progetto Rianimazione

Abbiamo posto qualche domanda al Centro di Formazione AHA Progetto Rianimazione di Acquaviva delle Fonti (Bari) sulle implementazioni nel materiale didattico che ha recentemente effettuato per i propri corsi ACLS. Parliamo di evoluzione della formazione in emergenza medica con Franco Maselli, Infermiere UOC Anestesia e Rianimazione, istruttore BLS, ACLS e BTLS e coordinatore di Progetto Rianimazione.

 

Franco, parlaci innanzitutto di Progetto Rianimazione: com’è nato, da chi è composto e quali sono i vostri obiettivi?

Progetto Rianimazione nasce ad Acquaviva delle Fonti (Bari) nel 2013, con gli obiettivi di divulgare sul territorio la cultura dell’emergenza e sviluppare programmi formativi per operatori sanitari. Siamo partiti dall’entusiasmo e dalla curiosità dei bambini delle scuole primarie e successivamente abbiamo formato i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, cercando di mantenerci in linea con i loro interessi di persone più consapevoli e mature. Abbiamo coinvolto i ragazzi nel nostro progetto formativo più ambizioso, “METTIAMOCI IL CUORE”,  strutturato in lezioni teorico-pratiche che hanno l’obiettivo di trasmettere ai giovani le basi della rianimazione cardiopolmonare. Il nostro Centro di Formazione è riconosciuto dall’American Heart Association ​quale “Centro di Formazione Internazionale Autorizzato” e ha una rete formativa a livello nazionale in grado di garantire corsi BLS, ACLS e PALS di alta qualità.

 

Come mai avete deciso di provare i nuovi simulatori avanzati iSimulate e ReaLifeSim?

Formazione, aggiornamento, sviluppo e progettualità sono gli obiettivi che il nostro Centro di Formazione porta avanti ormai da anni e che attua, al massimo delle potenzialità, organizzando percorsi formativi avanzati con la preziosa collaborazione di docenti altamente qualificati. Per soddisfare i requisiti di “alta qualità” abbiamo seguito un attento percorso di ricerca per poter individuare quelli che potevano essere i punti di forza e di risposta alle nostre esigenze e implementarle nella nostra formazione. Abbiamo ottenuto il risultato perfetto con l’introduzione dei simulatori iSimulate e ReaLifeSim.

Cosa è cambiato nello svolgimento dei corsi ACLS con l’utilizzo di i Simulate REALITi360?

REALITi360 è un ottimo simulatore, completo e, allo stesso tempo, intuitivo nel suo utilizzo. I punti di forza possono essere riassunti così:

  • I corsi risultano più fluidi e la simulazione medica diventa più realistica.
  • La possibilità di memorizzare interi scenari consente una maggiore standardizzazione e quindi una minore improvvisazione.
  • Grazie a REALITi360, l’istruttore riesce ad aumentare il realismo dell’esercitazione potendo scegliere l’interfaccia grafica dei defibrillatori più diffusi a seconda delle necessità dei discenti.

Ritenete importante l’aspetto realistico rappresentato da simulatori e manichini avanzati nei corsi ACLS e perché?

La simulazione è il presente e il futuro dell’insegnamento delle discipline mediche che aiuta ad imparare a gestire tante situazioni cliniche con tutti gli imprevisti e le criticità. Il fatto di poter simulare tali scenari in maniera sempre più realistica rende questi corsi fondamentali in un percorso di apprendimento. Tutto questo risulta amplificato, per ovvie ragioni, quando si parla di emergenza e quindi di corsi ACLS: l’esperienza di guidare un MET non sarebbe così utile senza l’utilizzo degli strumenti di simulazione realistici come il sistema REALITi360.

 

Ringraziamo Franco Maselli per averci raccontato del suo progetto e spiegato il suo punto di vista sulla formazione medica avanzata e ci auguriamo una duratura collaborazione con il suo C.d.F. Progetto Rianimazione!

Specialisti nella fornitura di Simulatori Medici, Manichini RCP e Materiale Didattico per la Formazione al Primo Soccorso, alla Gestione dell’Emergenza Medica e al Salvataggio.

Entra a far parte della #CommunitydiSoFraPa !

Headquarters:

Sofrapa Healthcare di Paolo Innocenti
Via Panciatichi, 106
50127 Firenze (FI)

  055 0982192
  055 7472669
  info@sofrapa.it

  Lunedì – Venerdì: 9:00 – 18:00
Sabato e Domenica: Chiusi